Il Centro


Il Centro di formazione culturale e professionale “Alberto Hurtado”  ha un forte legame con il territorio in cui opera, ovvero il quartiere Scampia, alla periferia nord di Napoli, tristemente noto per le attività illegali che, da anni, affliggono il luogo e i suoi abitanti. I Padri Gesuiti, presenti nel quartiere dagli anni ’90, si sono sempre dedicati ad una attività essenzialmente pastorale ma, con una forte sensibilità sociale, hanno provato a proporre alla cittadinanza opportunità culturali e lavorative, allo scopo di sensibilizzare il territorio al cambiamento socio-culturale.

Dal 2001 padre Fabrizio Valletti è giunto a Scampia con la missione, da parte dei superiori, di sperimentare un incontro fra azione religiosa, formazione culturale e promozione sociale. Nello stesso periodo il comune di Napoli aveva bandito un progetto di polo artigianale a Scampia, che ha permesso la nascita di un centro di formazione culturale e professionale intitolato ad Alberto Hurtado, gesuita cileno impegnato in attività di promozione culturale, sociale e religiosa nella periferia di Santiago del Cile, nel periodo successivo alla II guerra mondiale.

Il Centro Alberto Hurtado è, oggi, un importante polo di aggregazione del territorio che propone incontri culturali,cineforum, mostre di autori locali,caffè letterari e raccoglie al suo interno tre realtà che portano avanti il progetto di formazione alla cultura e al lavoro nel cuore di Scampia: l’I.P.A.M. , Istituto Pontano delle Arti e dei Mestieri, ente di formazione professionale, l’A.Qua.S. , Associazione Animazione Quartiere Scampia che opera a sostegno della formazione e della crescita culturale delle fasce più povere ed emarginate della popolazione del quartiere Scampia e delle altre zone popolari della città di Napoli e la Cooperativa Sociale “La Roccia”, all’interno della quale si è sviluppato il marchio “fatto@scampia“, che contraddistingue i prodotti dei laboratori di sartoria e di cartotecnica, nonché la Bottega Artigiana per il Libro.

Parlare di legalità, onestà, formazione e lavoro in un contesto all’interno del quale l’unica cultura del lavoro nota è quella del sommerso è certamente una sfida, che il Centro Alberto Hurtado ha accolto volentieri per contribuire alla riqualificazione del quartiere, ponendosi come obiettivo le persone, partendo dallo sviluppo delle potenzialità, delle competenze, delle abilità di coloro che rappresentano il presente e il futuro di Scampia.

logo centro hurtado giallo-verde